Devi comprare casa?

Comprare casa nel Casentino e'impegnativo, non stiamo parlando solo di impegno finanziario ma proprio dell’attività di ricerca. Tale difficoltà si accentua se non sei totalmente “padrone del territorio”.

Guida Comprare Casa nel Casentino

Ecco alcuni consigli pratici da osservare nel processo di acquisto immobiliare.
La ricerca della casa “giusta” può sembrare un’operazione facile. In realtà tale ricerca può diventare difficile e faticosa. E’ importante non farsi prendere dalla “fretta” di concludere l’affare e avere le idee chiare su alcuni aspetti. L’acquisto della casa è un momento importante che richiede un notevole dispendio economico. Bisogna evitare “errori” ed evitare il rischio di rimanere vittime di veri e propri “imbrogli”.

Passo 1: idee chiare sull’immobile desiderato

Un attico nel centro di un comune, oppure una casa colonica con parco?
La casa colonica, ristrutturata oppure vuoi avere il piacere di “crearla” a tuo piacimento.
Sono 2 soluzioni agli antipodi che offrono stili di vita completamente diversi. Sembrerà strano, ma spesso sono motivo di indecisione. L’indecisione molto spesso nasce quando ad esempio fra coniugi manca una visione comune.
Capire esattamente cosa cerchi dalla tua futura casa può sembrare una cosa “normale” ma capita non di rado che man mano che cerchi, visiti appartamenti o effettui semplicemente ricerche emerge una divisione di obiettivi fra i partner.
Tali divergenze possono aumentare se hai figli ed in relazione all’età dei figli stessi.
Attenzione!

Passo 2: definire l’importo da investire

Bene, diciamo che ora abbiamo le idee chiare sulla tipologia di immobile da acquistare, il comene dove acquistare e fra i partner regna il totale accordo…
Qual è la capacità di spesa reale? Qui la situazione è molto più semplice del punto precedente. Passiamo da parametri “emozionali” e soggettivi a parametri completamente oggettivi.
Un punto di attenzione fondamentale, è avere chiaro che la capacità di spesa deve comprendere tutto: immobile; costi di trasferimento della proprietà; le tasse; e le eventuali spese accessorie per arredarla.

Fatta questa stima, possibilmente con criteri prudenziali meglio prevedere 10 mila euro in più di spesa che magari ti ritroverai in portafoglio come bella sorpresa al termine dell’operazione.
Procedi con il redigere il tuo piano finanziario.
Definisci la liquidità finanziaria e valuta se devi ricorrere a finanziamenti esterni e nel caso valutarne l’entità.
Recati in banca per un’analisi di pre-fattibilità per verificare se la rata mensile del mutuo sarà compatibile con il tuo bilancio familiare (o personale se sei single).
Qui capirai se devi modificare le tue ambizioni oppure procedere “come da piano”.
Se nel tuo piano rientra la vendita della casa dove risiedi attualmente, effettua una valutazione credibile.
E’ un errore comune sovrastimare la propria abitazione.

Passo 3: la ricerca

Google oppure i portali immobiliari blasonati saranno il tuo primo pensiero. Giusto!
Inserisci i parametri di ricerca e si comincia.
Attenzione: sui portali immobiliari c.d. “blasonati” l’attenzione non è rivolta a te che stai cercando casa. Chi paga le loro fatture sono gli inserzionisti. Per tale motivo questi portali faranno vedere le informazioni che desiderano farti vedere, non necessariamente quelle che cerchi.
Se poi consideri che questi portali hanno canoni molto esosi e variabili in funzione del numero di annunci pubblicati,  gli inserzionisti spesso non pubblicano tutta l’offerta.
Sondare con attenzione tutto il mercato non è attività semplice e probabilmente in qualche angolo si annida ciò che realmente serve ma non sarai in grado di saperlo.

Passo 4: come cercare casa?

Oltre a “scandagliare” il web facendo attenzione ai limiti sopra descritti, esistono anche figure professionali altamente qualificate e specializzate che ricercano per l’immobile dei tuoi desideri.
Ricorda che un professionista può avvalersi di strumenti, tecnologie ed esperienza che possono aiutarti a non commettere un grande errore: acquistare la casa sbagliata.

Le 10 regole d’oro

  1. Non farsi prendere dalla fretta di concludere “l’affare”
  2. Farsi consegnare dal venditore “l’atto di provenienza” con la nota di trascrizione prima di firmare
  3. Effettuare le visure ipotecarie, le verifiche catastali ed urbanistico-edilizie prima di firmare
  4. Verificare la solvibilità del venditore se soggetto a fallimento prima di firmare
  5. Farsi consegnare il regolamento di condominio e contattare l’amministratore per conoscere eventuali morosità del venditore o l’esistenza di eventuali delibere condominiali pregiudizievoli.
  6. Leggere attentamente il modulo sottoposto dall’Agente immobiliare prima di firmare
  7. Scegliere un Notaio di propria fiducia
  8. Trascrivere anche il contratto preliminare quando il venditore è un imprenditore e quando la caparra versata è di importo elevato
  9. Versare acconti e/o caparre esclusivamente con assegni non trasferibili e sbarrati intestati al  venditore
  10. Informarsi sui costi del Notaio, sugli aspetti fiscali e sulle possibili agevolazioni


logo ALFANI IMMOBILIARE

Ricerca il tuo immobile